Il Circolo della Rovere e i suoi primi Trent’anni


Circoli e Confraternite enogastronomiche oltre il folclore, valorizzano e diffondono i valori e la cultura dell’enogastronomia del proprio Paese.  Se la gastronomia non rientra nelle vere e proprie forme d’arte, è senz’altro la dodicesima musa. Ogni piatto racconta la storia di gente e del territorio.
La sua storia ha radici antiche come le origini dell’uomo. Non solo. Il cibo è un linguaggio universale. Con l’evoluzione dell’uomo si è evoluto anche il mangiare.  Infatti, la civiltà di un popolo passa attraverso la tavola.  Come per tutte le cose, ne è nata una vera e propria corrente letteraria.  I suoi versi sono le ricette: un lessico gastronomico. Come dall’unione di consonanti e vocali si creano frasi, unendo delle basi alimentari si realizzano piatti, sviluppando un lessico culinario.

Graziella Mottola e Virgilio Pronzati

Il Salone del Consiglio Comunale gremito dai soci delle Confraternite

Con queste finalità, è stato fondato a Savona nel 1985 il Circolo Della Rovere per naturale filiazione del Corso F.I.C.E. (Federazione Italiana Circoli Enogastronomici) organizzato in collaborazione con i “Cavalieri del Grappolo d’Oro” di Albisola e con il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale, della Camera di Commercio e del Comune di Savona.
Il nome di cui si fregia, deriva da una grande famiglia pontificia che, appunto nel 1985, la città di Savona ricordava, in occasione del 500° anniversario della morte di Papa Sisto IV (Francesco Della Rovere), il Papa che fece costruire la Cappella Sistina che, in seguito, suo nipote Papa Giulio II (Giuliano Della Rovere), fece affrescare da Michelangelo.

Aderente alla Federazione Italiana Circoli Enogastronomici (F.I.C.E.) e al Consiglio Europeo delle Confraternite Enogastronomiche (CEUCO), il “Circolo Della Rovere” sin dalla nascita, ha svolto e continua a promuovere incontri didattico-conviviali a cadenza quindicinale condotti da relatori qualificati, per far conoscere, valutare e difendere le tradizioni locali; insegnare criteri e norme per la conoscenza dei vini e per l’abbinamento cibo-vino; ricercare e valorizzare piatti tipici locali, diffondere un’adeguata informazione sulla sana alimentazione, sull’igiene alimentare e sulle caratteristiche organolettiche delle varie derrate; il bon ton della tavola. Non solo.

Giorgio Zavaglia premia Francesco Mazzoli

Il Presidente del Circolo Della Rovere (col microfono) Giorgio Zavaglia premia Francesco Mazzoli, alla presenza del Consigliere Adriano Bislenghi e la sua Vice Graziella Mottola

Da anni il Circolo con i propri soci, gestisce con impegno e successo corsi di Cucina ed Enologia nell’ambito dei corsi di cultura materiale presso l’UniSavona (l’Università delle tre età, gestita dal Comune di Savona e rivolta a tutta la popolazione di qualsiasi ètà e grado di cultura). Inoltre, si propone a titolo gratuito (rimborso delle solo materie prime utilizzate) nell’organizzazione di incontri conviviali a carattere sociale in sede comunale e provinciale,  tra cui spiccano le cene di gala organizzate per raccolta fondi a favore di Circolo Bianucci e Savona Insieme. I buffet offerti da S.E. Mons. Lupi in occasione delle feste natalizie. Il corso di cucina ligure rivolto alle badanti provenienti dai paesi dell’Est europeo.

La gestione dell’intera sezione “food” in occasione della manifestazione “Savona@food&wine” organizzata annualmente da Comune di Savona, CCIAA e Associazione GoWine di Alba.
Nel 2011 a Bordeaux durante il VIII Congresso CEUCO, è stato conferito al nostro Socio Dottor Gioacchino La Franca il titolo di Ambasciatore del Vino e delle Eccellenze Gastronomiche.
Nel corso dell’11° Congresso Europeo delle Confraternite Enogastronomiche, tenutosi a Pècs (Ungheria), il Circolo “Della Rovere” ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di: “European Brotherhood 2013”.

Festeggiamenti per il 30° Anniversario del Circolo Della Rovere

Per l’occasione, il Circolo Della Rovere ha fatto le cose in grande.  Una “due giorni” con molteplici motivi d’interesse.   Nel pomeriggio di sabato 30 maggio scorso, nella Sala Consigliare del Comune di Savona, Giorgio Zavaglia Presidente del Circolo Della Rovere, dopo avere illustrato al folto pubblico presente l’origine, i fini e l’ampia e costante attività del Circolo che presiede, coadiuvato dalla sua Vice Graziella Mottola, ha conferito il titolo di Socio Onorario con insegne e diploma a personaggi che hanno contribuito alla crescita e valorizzazione del Circolo e, nel contempo, una meritata citazione della FICE, nata a Savona dieci anni prima, il 15 giugno 1975, alla presenza del suo fondatore Cav. Francesco Mazzoli.

Circolo Rovere 30

Da sinistra: Adriano Bislenghi, L’Assessore Paolo Apicella, Francesco Mazzoli e Giorgio Zavaglia

Nella cerimonia del conferimento del titolo sono stati nominati Soci Onorari l’ingegner Marco Porzio attuale Presidente della FICE, Francesco Mazzoli fondatore e Presidente della FICE sino ad alcuni anni fa, premiato, per quanto ha fatto per la conoscenza e la diffusione delle confraternite enogastronomiche in Italia, dall’Assessore al Turismo Paolo Apicella con un artistico piatto di Albisola, Alessandro Solarolo Vice Presidente per l’Italia di CEUCO (Consiglio Europeo delle Confraternite), M. Gerard Pellegrini presidente dell’Accademie des Cofrèries PACA (Provence-Alpes-Cote d’Azur), i Presidenti di altre Confraternite provenienti dall’Italia, Belgio e Francia e di chi ha scritto.
Terminata la cerimonia di conferimento del titolo, c’è stata la presentazione del libro di Francesco Mazzoli. Un’opera di grande contenuto storico, culturale e pratico, sulla gastronomia di gran parte del mondo, integrandovi moltissimi aneddoti storici e inedite curiosità sul convivio, le posate, la lista delle vivande e il corretto comportamento a tavola. Un libro che dovrebbe essere nelle biblioteche di tutti gli istituti alberghieri.

La serata è stata siglata dalla suggestività della Fortezza del Priamar.  I soci del Circolo Della Rovere con i confreres delle Confraternite ospiti, dopo il brindisi di benvenuto con Lumassina Brut della Cantina Punta Crena e golosità liguri nel Bastione di Santa Teresa, sono scesi nel Salone della Sibilla per un’esclusiva Cena di Gala.  Piatti oltremodo apprezzati dagli ospiti, che interpretavano al meglio la cucina ligure: il mitico Brandacujun, ravioli di borragine in salsa di pinoli e maggiorana, medaglione di coniglio disossato farcito con erbette liguri e verdure di stagione, semifreddo al chinotto di Savona, amaretti di Sassello e caffè.  Il tutto sposato con vini e distillati della Cantina Lunae Bosoni: Colli di Luni Doc Etichetta Nera 2013, Colli di Luni Doc Rosso Auxo 2012 e pregiati distillati.

Circolo Rovere 30

Le confraternite mentre percorrono il centro di Savona

Domenica mattina Savona si è svegliata tra colori e musica.   Dopo la Santa Messa, tutti i soci del Circolo e delle varie Confraternite sono sfilati per le strade di Savona accompagnati dalle note allegre dell’Ambassador Dixie and Street Parade Band.  Dopo la rituale foto di gruppo sotto le storiche torri del Brandale, tutti a bordo sul vaporetto per l’escursione al Santuario dei Cetacei.  La mancanza di balene e balenotteri non ha deluso nessuno.

Branco di delfini con i loro cuccioli

Branco di delfini con i loro cuccioli

Tutti hanno goduto dello spettacolo offerto da branchi di delfini (stenelle striate) con i loro cuccioli.  L’aria di mare ha maggiormente stimolato l’appetito di tutti i gitanti, deliziati da frittatine alla ligure, tortini di verdure, panissa alla savonese, acciughe marinate, insalata di seppie con sedano grana e noci, farro alla mediterranea, cesti di pani e focacce alle erbe aromatiche, crostata di kumquat di Finale Ligure, macedonia di frutta, caffè e frivolezze, accompagnati da Riviera ligure di ponente Doc Vermentino e Pigato 2013-2014.

Per i Confratelli provenienti dai Paesi più lontani e perlopiù stranieri, c’è stata la visita guidata alla città vecchia, in particolare il Duomo, la Cappella Sistina, la Pinacoteca e il Museo della ceramica. Degna conclusione con il pranzo di arrivederci.

  • Ecco le Confraternite ospiti:
    Academio dai cjarsons Forni Avoltri (UD);
    Accademia della Castagna Bianca Mondovì;
    Confraternita dell’Amarena e del nebbiolo di Sizzano (NO);
    Confraternita del Boncuciar Verona;
    Cavalieri del Grappolo d’oro Feudo Savona;
    Cavalieri di Adelasia Alassio; Chevaliers de l’Aiet de Trets;
    Chevaliers de Saint Antoine;
    Club 12 Apostoli dell’enogastronomia Scorzè (VE);
    Compagnons du Beaujolais;
    Congrega dei Radici e Fasioi Susegana (TV);
    Croustade et Rosé de Bessan;
    Confraternita della Frittata e del fungo cebano;
    Gorgonzola di Cameri;
    Grappa vino e antichi sapori bresciani;
    Il Vigneto;
    La Tripiére d’Or de Caen;
    Olivado de Provence;
    Confraternita del Sanbajon e dij noaset Chivasso (TO);
    Confrérie du Stofé de Wavre.

 

Il Circolo della Rovere

PRESIDENTE
Giorgio Zavaglia

VICE PRESIDENTE
Graziella Mottola 

CONSIGLIERI

Adriano Bislenghi
Riccardo Franzi
Gioacchino La Franca
Donatella Rapetto
Carlo Torelli

 SEGRETARIO
Giulio Tassara 

TESORIERE
Giacomo Venturino

Soci Ordinari

Alloisio Giovanni (Sergio)
Aschei Roberto
Aschero Elena
Bazzoli Paolo
Benso Mariuccia
Bislenghi Adriano
Bonfiglio Mariagrazia
Bonino M. Clara
Catarsi Gelasio
Cruce’ Paolo
Fenati M. Rosa
Franzi Riccardo
Grasso Mirella
La Franca Gioacchino
Lodi Augusta
Macis Enzo
Minetti Maura
Mottola Graziella
Olivero Roberto
Rapetto Donatella
Signorastri Giovanni
Tassara Giulio
Torelli Carlo
Venturino Giacomo
Vivalda Maria Angela
Zavaglia Giorgio

Soci Aggregati

Cavallaro Stefania
Del Piazzo Giovanna
Nervi Antonio
Ricino Graziella

Soci Onorari

Briano Enrica
Cigalino Giovanni
Gambino Annarosa
Martin Cosme Carlos
Mauti Emilia
Mazzoli Francesco
Minuto Renata
Pellegrini M. Gerard
Porzio Marco
Pronzati Virgilio
Sabatini Enzo
Scardaoni Umberto
Solarolo Alessandro
Tortarolo Sergio
Torre Silvio
Torregiani Filippo