La Cucina Regionale Italiana

corso di cucina

LA CUCINA REGIONALE ITALIANA

A cura del Circolo Enogastronomico “DELLA ROVERE” di Savona

UniSavona – Anno Accademico 2015/6

Coordinatore: Carlo Torelli (con Giulio Tassara)
Segretario: Giacomo Venturino

CALENDARIO DELLE LEZIONI

martedì dalle 15,00 alle 16,45 primo gruppo
martedì dalle 17,15 alle 19,00 secondo gruppo

novembre 3-17
dicembre 1-15
gennaio 12-26
febbraio 9-23
marzo 8-22

Al corso potranno partecipare al massimo n. 25 iscritti per gruppo.

Le lezioni saranno tenute dai quadri tecnici del Circolo Enogastronomico Della Rovere di Savona.

Il corso si svolgerà in 10 lezioni nelle quali di volta in volta si procederà alla realizzazione di un piatto tipico di una regione italiana.

Durante ogni lezione verrà eseguito un piatto relativo alla lezione stessa e sarà data la possibilità ad alcuni corsisti volontari di partecipare all’esecuzione del piatto che sarà poi servito in degustazione ai corsisti abbinato ad un vino appropriato.

Per l’acquisto delle derrate alimentari e dei vini verrà richiesto un contributo di € 35,00 da consegnare al Segretario del corso alla prima lezione.

Sede del corso:
Società Operaia Cattolica “N.S. di Misericordia”
Via Famagosta 4, Savona

Il Congresso Ceuco a Perpignan (Francia)

2015CongressPerpignan-01

Circolare Informativa di Alessandro Salarolo, VicePresidente Ceuco per l’Italia

Il Congreso CEUCO a Perpignan (Francia) 2015

Sono passati quasi due mesi dal magnifico Congresso di Perpginan, e continuano ad arrivare complimenti per i grandi eventi organizzati molto bene ed in cui abbiamo trascorso tre giorni indimenticabili con i nostri amici francesi.
All’incirca 650 persone, un totale di 104 Confraternite presenti e dieci paesi rappresentati, abbiamo inoltre dato il benvenuto alla Svizzera che era presente per la prima volta ad un evento così importante.
Erano presenti rappresentanti di varie istituzioni: il Presidente della Regione Languedoc-Rousillon ed autorità di altre regioni francesi, il Sindaco della città di Perpignan, il Direttore Generale regionale di Euro-Toques ed il Direttore Generale delle Imprese del Ministero di Hacienda; CEUCO ha raggiunto un livello molto rilevante nel seno del paese che rappresenta, alla grande, la gastronomía mondiale.
Proprio il Direttore del Palazzo dei Congressi di Perpignan si è complimentato dicendoci che era molto tempo che non vedeva un evento di tale portata e professionalità.

La presenza italiana era numerosa arrivando a 100 persone componenti le varie Confraternite.
Una trentina i prodotti presentati e fatti degustare nella grande sala del Palazzo dei Congressi (circa 3000 mq) assieme ad una variopinta, squisita e saporitissima presentazione di tutte le eccellenze europee (spagnole, portoghesi, francesi, belghe, ungheresi, greche, macaensi, svizzere ecc.).
La Confraternita della Vite e del Vino di Trento ha portato in degustazione i meravigliosi vini del “Gruppo Mezzocorona” Rotari, Castel Firmian, Nosiola, la Confraternita Enogastronomica Veronese del Boncuciar con i vini Amarone, Recioto, Valpolicella Superiore e Ripasso della Cantina della Valpantena, con i Tortellini del Pastificio Avesani e con il riso semilavorato Vialone Nano dell’Azienda Agricola Bragantini, la Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina con degustazioni dello squisito “baccalà”, il Circolo della Rovere di Savona “Esperti in Enogastronomia” con i preziosi vini della Cantina Lunae: Vermentino Colli di Luni, Albarola, Mea Rosa e Pigato della Riviera ligure di Ponente, la Confraternita del Raboso Piave anche lei presentando i prodotti trevigiani, tra cui l’ottimo “Raboso”, il Manzoni bianco, il Carmenère veramente preziosi. E’ da notare che tutti i prodotti presentati dalle succitate Confraternite sono stati negli anni precedenti, premiati con i Premi Aurum per l’Eccellenza Enogastronomica Europea e questo dà lustro al grande lavoro svolto nella “famiglia” CEUCO.
Tra tante Confraternite con tradizioni ultradecennali, merita giusto risalto la: “Confraternita dei Fasoi in Salsa col Busoeà Forte de Bassan” che, seppur di recente fondazione, ha presentato un piatto tradizionale della Cucina Povera Vicentina, appunto i “fasoi in salsa col busoeà forte di Bassano”. Una ricetta che nei tempi ha dato colore alle tavole venete, composta da prodotti “poveri” del territorio: fagioli Lamon ed il biscotto dolce-salato il Busoeà che con il suo sapore speziato dava un tocco particolare.
Oltre al Magistero dei Bruscitti da Busti Grandi, confraternita ombsrda di antiche tradizioni, l’Italia ha presentato nell’Assemblea Generale in Leucate, le due Confraternite di Ancona che hanno aderito alla CEUCO nel 2015: “Accademia del Pesce Azzurro di Senigallia e l’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana, di Ancona ed a cui rinnoviamo il “Benvenute”!
Momenti speciali li abbiamo passati anche nelle gite effettuate per conoscere Perpignan e la parte catalana della Francia: la visita a Narbonne con la sua splendida Cattedrale di Saint Marie de Fontfroide e Carcassonne con il meraviglioso castello Comtal e la Basilica di San Nazario degustando, in siti storici, piatti tradizionali preparati dalle Confraternite francesi, la visita alla città di Leucate ed alla Cantina Byrr, produttrice di vini da aperitivo ed in cui si trova la botte in rovere più grande del mondo, 1.500.000 litri di capienza, la degustazione delle speciali Ostriche, del Cassoulet, accompagnati dai vini di Leucate, Fitou, Gard e l’Herault.
Indimenticabili momento trascorsi insieme nella Grande Famiglia CEUCO e che sicuramente ripeteremo nel prossimo Congresso.
In apertura del Congresso, il nostro Presidente Carlos Martín Cosme, prima di dare il via agli Atti, prende la parola ed in modo commosso si è rivolto alla platea dell’Auditorio esprimendo le condoglianze per gli eventi nefasti successi una settimana prima in Parigi. Un minuto di silenzio e l’intonazione, da parte di tutti gli astanti, dell’inno della “Marsigliese” che contagiò tutti in un abbraccio di fratellanza, caratteristico delle confraternite enogastronomiche e con la forza dell’amicizia che ci aiuta ad andaré avanti in questo progetto tanto bello e familiare europeo che si chiama: CEUCO.

Aurum 2015
Ed arrivò il momento stellare, la consegna dei premi AURUM (Europa-Excellence-Enogastronomic). All’Italia è toccato uno di questi grandi riconoscimenti, per la Cantina della Liguria LVNAE, la targa in cristallo l’ha ritirata il Cavaliere Paolo Bosoni, titolare della cantina storica e familiare, con tradizione centenaria.

 

La mensa dei Poveri, la mensa dei Ricchi

Mensa dei poveri mensa dei ricchi
Iniziative EXPO’ 2015
Biblioteca Universitaria di Genova – Hotel Colombia
Giovedì 11 giugno – 1 agosto 2015

Percorso espositivo con libri, riviste, oggetti, cimeli, manifesti, foto

Interverranno Maria Novaro, Presidente della Fondazione Mario Novaro
Pietro Bellantone, Presidente delle Associazioni Culturali EventidAmare e Liguria-Ungheria
Sergio Rossi, Divulgatore della cultura del territorio e della sua cucina

Saranno offerte degustazioni di Focaccia Sansò, Formaggette Autra, Vini Bruzzone, Dolci Preti
In collaborazione con gli Istituti Alberghieri Nino Bergese e Marco Polo

Il percorso espositivo sarà articolato in due sezioni:

La mensa dei Poveri con immagini tratte dal volume di Antonio Pittaluga intitolato “Duché de Genes. Costumes dessines sur les lieux” par A. Pittaluga, Parigi, 1826 e la rivista “La Fame”- organo delle classi diseredate, Genova 1873-1874.

Si esporranno volumi antichi e moderni che offrano uno spaccato delle tradizioni eno-gastronomiche liguri, trattati di cucina e ricettari. La Famiglia Novaro, proprietaria nei primi del Novecento della Ditta olearia Sasso, esporrà contenitori per la conservazione e la vendita dell’olio con riferimento alla prima metà del secolo scorso. Particolare attenzione sarà data alla pubblicità dell’epoca attraverso l’esposizione di manifesti e di un grande quadro.

L’Associazione EventidAmare esporrà antichi mortai per la produzione del pesto e antichi strumenti usati in cucina. L’Enoteca Bruzzone esporrà strumenti della tradizione vinicola mentre l’antica Fabbrica di Birra in Genova, attuale sede della “Maltus Faber” porterà sue immagini, testimonianze e oggetti.

Lo Studio Ernan Design di Albisola Superiore (SV) esporrà ceramiche e terrecotte per cucinare.

La mensa dei Ricchi sarà rappresentata dalle immagini riferite alla vita quotidiana a bordo dei grandi transatlantici.

Si esporranno immagini concesse dalla Fondazione Ansaldo di Genova, dall’Autorità Portuale di Genova e dal Comune di Genova.

La Ditta Radif  allestirà una tavola apparecchiata con stoviglie di bordo.

Durante tutto il periodo della mostra, la Biblioteca Universitaria donerà libri che alimentino l’interesse per la storia di Genova. 

Lunedì 15 giugno 2015 alle ore 17,30
Cibo e Cinema
Incontro con Marco Salotti

Giovedì 25 giugno 2015 alle ore 17,30
Presentazione del libro Atlante degli oli italiani di Luigi Caricato
Con l’Autore interverrà Maria Novaro, Presidente della Fondazione Mario Novaro

Martedì 30 giugno 2015 alle ore 17,30
Virgilio Pronzati, Enogastronomo e giornalista
Storia della cucina ligure con realizzazione del pesto e degustazione guidata
Massimo Versaci, Maltus Faber Birrificio in Genova

Storia della Birra: antica bevanda popolare
In collaborazione gli Istituti Alberghieri Nino Bergese e Marco Polo

Martedì 7 e 8 luglio 2015
UNA SOLA FAMIGLIA UMANA, CIBO PER TUTTI: E’ COMPITO NOSTRO

Martedì 7 luglio 2015 alle ore 17,30
Piano Marshall a Genova

Incontro con
Roberto Maccarini, Università di Genova
Mons. Marino Poggi, Direttore Caritas Diocesana di Genova

Mercoledì 8 luglio 2015 alle ore 17,30
Chi pensa ai Poveri Oggi?
Introduzione:
Silvana Piccinini, Campagna Una Sola Famiglia Umana, Cibo Per Tutti: E’ Compito Nostro

Relatori:

Mons. Marino Poggi, Direttore Caritas Diocesana di Genova
Lucia Foglino, Osservatorio delle Povertà e delle Risorse di Caritas Genova
Nadia Farneschi, Tavolo Giustizia e Solidarietà Genova
Esperienze di condivisione. Associazioni di Volontariato (San Matteo)

 

Biblioteca Universitaria di Genova –
tel. +39 010 2546453 – fax +39 010 2546454
bu-ge.eventi@beniculturali.it
www.bibliotecauniversitaria.ge.it

 

Bacco a 

Savona con Go Wine

Go wine Savona degustazione Mare Hotel

 

Il 12 di novembre un altro evento sul vino a Savona.
Go Wine, associazione nazionale di consumatori-turisti del vino, in collaborazione con i soci del Club Go Wine di Savona, ha organizzato per il terzo anno consecutivo l’evento che promuove l’incontro fra cantine d’Italia, impegnate nella promozione del turismo del vino.  La sede non poteva essere migliore.
Il salone del Mare Hotel e Ristorante “A Spurcacciunn’a”
 di Via Nizza era letteralmente gremito di enotecari, sommelier, ristoratori, onavisti, enoappassionati e giornalisti.

Presentato da Massimo Corrado presidente di Go Wine con l’intervento di Gioacchino La Franca presidente del Club Go Wine di Savona, il tasting comprendeva circa duecento vini di particolare pregio prodotti da quattordici selezionate aziende di cinque regioni.
Una carrellata enologica di assoluto livello qualitativo che, partendo dalla Liguria, terminava in Sicilia.
Riviera ligure di ponente Pigato, Vermentino e Rossese della regione ospitante.

Gavi, Dogliani, Barbera d’Alba, Roero, Nebbiolo d’Alba, Ovada, Dolcetto d’Alba, Barolo e Barbaresco per il Piemonte.
Valcalepio Bianco e Rosso, Oro nero e Spumante Metodo Classico per la Lombardia.  Colli Pescaresi Bianco, Rosato, Rosso e Passito, Trebbiano d’Abruzzo, Cerasuolo d’Abruzzo e Montepulciano d’Abruzzo per l’Abruzzo.  Contessa Entellina, Marsala e Passito di Pantelleria per la Sicilia.

Durante la serata, l’attesa premiazione di quattro prestigiosi locali che hanno contribuito alla cultura e diffusione del vino di qualità, selezionati su indicazione dei soci Go Wine Savona: Ristorante Suavis di Silvana Rapetto e Lidia Console (Savona), Ristorante 21/9  di Flavio Costa (chef 1 stella Michelin) di Albissola Marina (SV), Ristorante Al Vescovado di Pier Mattia Ravera  sommelier  (chef Giuse Ricchebuono 1 stella Michelin)  di Noli (SV) e il Wine Bar Brandale di Mauro Privati (Savona).

Le aziende presenti

Liguria:

Le Rocche del Gatto e Vio Giobatta di Albenga (SV)

Piemonte:

Abbona Annamaria di Farigliano (CN)

Boglietti Enzo di La Morra (CN)

Busso Piero di Neive (CN)

Cà Brusa di Monforte d’Alba (CN)

Cascina Chicco di Canale (CN)

Forti del Vento di Ovada (AL)

Le Strette di Novello (CN)

Massucco F.lli di Castagnito (CN)

Morgassi Superiore di Gavi (Al)

Lombardia:

Caminella di Cenate Sotto (BG)

Abruzzo:

Zaccagnini di Bolognano (PE)
 

Sicilia:

Donnafugata di Marsala (TP)